sportivo 7 giorni

Questo tipo di vacanza vi permetterà di entrare in contatto diretto con l’ambiente naturale, di fare escursioni sui Monti Sibillini e nello stesso tempo di conoscere alcuni centri della zona e le opere d’arte di cui questi centri sono ricchi. Per chi lo richiedesse sarà possibile anche organizzare delle battute di caccia all’interno della riserva di Fiordimonte . (Per le escursioni rivolgersi alla Casa del Parco di Visso, via del Bargello,8; tel.0737-795262).

1° Giorno
CAMERINO (661m):
sede di una delle più antiche Università italiane. Si potranno ammirare l’armoniosa Piazza Cavour, di carattere tardo rinascimentale; il Duomo con facciata a porticato e grande interno a tre navate; il Palazzo Arcivescovile, con una notevole raccolta di sculture, argenterie, ceramiche, arredi sacri e dipinti(attualmente chiuso, tel. 0737-630400); il Palazzo Ducale con il cortile porticato del XV secolo, il Museo Pinacoteca, presso l’ex convento di san Domenico, con opere pittoriche della scuola camerinese del XV secolo, l’importante tela “Madonna in gloria e San Filippo Neri” di Gianbattista Tiepolo e reperti archeologici di epoca romana (piazza Costanti; orari: 10-13 e 16-19, lunedì chiuso; tel. 0737-402310); la chiesa di San Venanzio eretta in forme gotiche ma in parte riedificata dopo il terremoto del 1799; la Rocca di cui restano i torrioni cilindrici ed il grande mastio quadrato e da cui si può ammirare un bel panorama verso i Monti Sibillini.

Sarà possibile praticare varie attività sportive presso strutture quali il palaghiaccio di Ussita , il maneggio , la piscina, o effettuare brevi escursioni nei dintorni.

2° Giorno
Escursione all’interno del Parco Nazionale dei monti Sibillini. La catena dei Monti Sibillini è la parte umbro-marchigiana degli Appennini. Di notevolissimo interesse ambientale e paesaggistico, le sue cime arrivano fino ai 2400m (Monte Vettore 2476 m). Durante il percorso si potranno ammirare stupendi panorami su boschi, strette valli, gole ed ampie distese prative. Il Parco nazionale dei Monti Sibillini, istituito nel 1990, tutela un’area di circa 70000 ha. e ha lo scopo di proteggere l’ambiente naturale cercando però di non trascurare le potenzialità produttive e turistiche della zona.

3° Giorno
ABBAZIE
del maceratese. Numerose sono le abbazie costruite durante il Medioevo lungo la valle del Chienti; in particolare si potranno ammirare: l’Abbazia di Santa Maria a Piè di Chienti (Montecosaro scalo), vero gioiello di arte romanica, uno dei massimi monumenti della regione; San Claudio al Chienti (Corridonia), in stile ravennate, con le due caratteristiche torri cilindriche ai lati del portale; l ‘Abbazia cistercense di Chiaravalle di Fiastra (Tolentino), in stile romanico, di cui è possibile visitare, oltre alla chiesa, il chiostro con le grotte, la sala del capitolo, il refettorio, la sala delle oliere (abbadia di Fiastra; orari: 15 giugno-15 settembre 9-13 e 15-19, festivi tutto l’anno 10-12,30 e 15-17,30, chiuso Natale e Capodanno; per gruppi su prenotazione; tel.0733-202942). L’abbazia di Chiaravalle di Fiastra si trova all’interno della Riserva Naturale “Abbadia di Fiastra” di circa 1800 ha e che comprende il bosco ( querceto collinare 100 ha ), i campi coltivati, i corsi d’acqua Entogge e Fiastra, il laghetto “Le Vene”. Sarà possibile effettuare brevi passeggiate per conoscere da vicino questi ambienti ( per informazioni rivolgersi al C.E.A. tel. 0733-202942).

4° Giorno
Escursione sul Monte Bove (2112m). Questo monte permette anche salite su roccia, in quanto sul versante nord ed est presenta pareti verticali di una certa altezza.

5° Giorno
SANTUARIO DI MACERETO
(per la visita rivolgersi al Bar Miconi di Appennino, tel. 0737-510135): sorge nell’altopiano omonimo (998m), a pochi km. da Ussita, isolato, in un paesaggio veramente suggestivo. Il Tempio, realizzato in pieno rinascimento, risponde pienamente allo stile del Bramante. È interamente realizzato in pietra e presenta una pianta ottagonale su cui sono inseriti tre ingressi. USSITA (744 m): piccolo centro montano situato sul versante nord occidentale del Monte Bove (2112m), attrezzato per i soggiorni estivi e per gli sport invernali. Molte sono le attrattive paesaggistiche e di notevole interesse sono anche le opere d’arte celate nelle chiese sparse nelle frazioni. Inoltre, nonostante i restauri recenti, le chiese mantengono ancora elementi della costruzione originaria, conservando ognuna una propria particolarità. Risale al 1380 la costruzione del Castello sul colle Fantellino, voluta da Rodolfo da Varano. VISSO (607m): centro situato nell’alta valle del fiume Nera che conserva una impostazione urbanistica medievale con pregevoli palazzi del 1400 e del 1500. Si potrà visitare il centro storico e in particolare la piazza Martiri Vissani sulla quale si affacciano il fianco della Collegiata di Santa Maria, di forme romanico-gotiche e la facciata dell’ex chiesa di Sant’Agostino, ora adibita a Museo Pinacoteca che raccoglie opere di carattere religioso proveniente da altre chiese del territorio (orari: festivi 10-12; agosto 17-19,30; altri periodi visita su prenotazione, tel. 0737-95200 o 0737-95421) .

6° Giorno
CASTELSANTANGELO sul NERA (780m):
località di soggiorno estivo e di sport invernali ai piedi del Monte Bove sud, nell’alto corso del fiume Nera. D’origine medievale, ha ancora parzialmente intatta la cinta muraria del 1400. Notevoli sono la parrocchiale di Santo Stefano, con portale romanico e che conserva, all’interno, un fonte battesimale del XIV-XV secolo e la chiesa di San Martino, anch’essa romanica, che nel suo interno ha affreschi del XV secolo e un altare gotico. Non lontano dal paese si trova il Convento di San Liberatore, risalente al XIV secolo, la cui chiesa è decorata con affreschi di scuola umbra del XIV-XV secolo(per la visita tel.0737-970063).
Dal paese si può partire per varie escursioni sui Monti Sibillini.

7° Giorno
GROTTE DI FRASASSI
, complesso speleologico tra i più belli e conosciuti d’Italia per la ricchezza e la bellezza delle concrezioni. (orari visite guidate: novembre-febbraio ore 11, 15 e 16; domenica e periodo natalizio 9,30, 11, 12,30, 15,16,30 e 18; marzo-luglio e settembre-ottobre 9,30, 11, 12,30, 15, 16,30 e 18; agosto 8-18,30; dal 19 luglio al 24 agosto anche 20-22,30; numero verde 167013828). Per raggiungere le grotte si percorre la Gola di Frasassi, suggestiva per le sue pareti calcaree e pressoché verticali, dove sono state ritrovate numerose testimonianze di vita preistorica.

torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Camerino dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Privacy | Note legali